Marina Sereni
Marina Sereni
<b>904</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>33</b> Eventi da me promossi
<b>132</b> Interventi a Montecitorio
<b>123</b> Impegni in Italia
<b>52 </B> Missioni e incontri internazionali
02-07-2016
DICHIARAZIONE FINALE V RIUNIONE COMMISSIONE ITALIA/BRASILE
                     

V RIUNIONE DELLA COMMISSIONE PARLAMENTARE

DI COLLABORAZIONE ITALIA-BRASILE

(Brasilia, 6 luglio 2016)

 

 

Il 6 luglio 2016 si è svolta, presso la sede della Camera dei Deputati brasiliana, la quinta riunione della Commissione parlamentare di collaborazione Italia-Brasile.

La Presidenzadei lavori è stata assicurata congiuntamente dal deputatoCarlos Zarattini, e dalla Vice Presidente della Camera dei deputati italiana Marina Sereni.

Hanno partecipato ai lavori, per la parte brasiliana, gli onorevoli Ronaldo Benedet, Eros Biondini, Rubens Bueno, Flávia Morais e Ricardo Tripoli e, per la parte italiana, gli onorevoli Renata Bueno, Mirko Busto e Fabio Porta.

Al terminela Commissioneha emanato la seguente:

 

 

 

 

DICHIARAZIONE  FINALE

 

 

La Commissione

 

  1. sottolinea l’importanza del ruolo della diplomazia parlamentare per il dialogo costruttivo tra i popoli, mettendo in rilievo l’eccellente stato delle relazioni parlamentari italo – brasiliane, che contribuiscono al consolidamento dei profondi e tradizionali legami di amicizia che uniscono l'Italia e il Brasile, rafforzati nel tempo dalla significativa presenza in Brasile di un'ampia comunità di origine italiana;

 

  1. la parte italiana della Commissione intende esprimere, a nome dell’intera Camera dei deputati italiana e del popolo italiano vicinanza nella complessa fase che il Brasile sta attraversando, nella certezza che prevarranno i principi democratici e di libertà, nonché di giustizia e valori dello Stato di diritto;

 

 

 

 

  1. rimarca l'importanza del VI Consiglio di Cooperazione, svoltosi a Brasilia il 15 aprile 2015, che ha confermato le strette relazioni bilaterali, dando ulteriore slancio alla cooperazione economica e proseguendo il dialogo avviato nella riunione del Consiglio di Cooperazione, tenutasi a Roma nell’ottobre 2013, che rappresentò l’occasione per un rilancio a tutto tondo dei rapporti tra Italia e Brasile;

 

  1. rimarca, in particolare, l’importanza della II Commissione Mista Italia/Brasile di Scienza Tecnologia e Innovazione, svoltasi a margine del VI Consiglio di Cooperazione a Brasilia il 14 Aprile 2015, che ha sottolineato i risultati della I Commissione Mista tenutasi a Roma il 24 Ottobre 2013 e che ha puntualizzato lo stato dell’arte e le prospettive della cooperazione bilaterale, sottolineando il rilevante interesse e l’impegno nell’implementazione delle proposte di azioni presentate dai tre gruppi di lavoro sui temi ritenuti prioritari dai due Paesi, ossia: 1-Spazio, Fisica e Astrofisica; 2 – Innovazione, Nanotecnologie e Nuovi Materiali; 3 – Scienze Agricole, Biocombustibili e Tecnologie Alimentari;

 

  1. manifesta soddisfazione per il ricco dibattito svoltosi in merito alle politiche bilaterali di cooperazione tra Italia e Brasile, anche alla luce del Memorandum of Understanding recentemente sottoscritto dai rispettivi Ministri degli Affari esteri in Brasile, con particolare riguardo ai seguenti ambiti: infrastrutture; ruolo delle piccole e medie imprese e delle cooperative; cooperazione nei settori della difesa e aerospaziale; sviluppo del turismo;

 

  1. si rallegra per l’articolato ed approfondito dibattito svolto sul tema dello sviluppo delle relazioni culturali, con particolare riguardo alle misure da adottare per favorire la divulgazione delle rispettive culture e la diffusione delle rispettive lingue. Si sottolinea al riguardo l’importanza del Memorandum of Understanding “Italiano senza frontiere”, firmato a Brasilia il 4 agosto 2015 volto a promuovere la diffusione della lingua italiana in Brasile. Ci si prefigge di incrementare il numero degli italofoni in Brasile e  dei lusofoni in Italia;

 

 

 

  1. auspica e sollecita la piena attuazione e/o l'aggiornamento degli accordi bilaterali esistenti tra l'Italia in Brasile (con particolare riferimento agli accordi sanitari e di sicurezza sociale, a quello per il reciproco riconoscimento delle patenti di guida e a quello contro le doppie imposizioni fiscali);

 

  1. esprime soddisfazione per l'adesione, già sollecitata e auspicata dalle precedenti riunioni della commissione, del Brasile alla Convenzione internazionale de L'Aja sulle 'apostille' che sarà operativa dal prossimo mese di agosto con positive ricadute sia sulle relazioni commerciali che sulle domande di riconoscimento della cittadinanza italiana 'ius sanguinis'; ugualmente si auspica l'adesione del Brasile alla convenzione di Vienna sui documenti di stato civile;

 

  1. esprime compiacimento per la discussione svolta sulla qualità della spesa pubblica e sulla valutazione effettuata dell’impatto della spesa per il Welfare sullo sviluppo economico;

 

  1. manifesta soddisfazione sul dibattito svolto in merito all’applicazione dell’Accordo di Parigi (COP21). Italia e Brasile sono accomunati nella consapevolezza dell’importanza di prestare la debita attenzione ad uno sviluppo che sia sostenibile sotto il profilo dell’impatto ambientale;

 

  1.  rimarca l’importanza della comunità italiana in Brasile e di quella brasiliana in Italia, come fattori importanti nella promozione e nello sviluppo delle relazioni bilaterali tra i due Paesi;

 

  1.  sostiene il lavoro del Parlamento brasiliano e di quello italiano volto a garantire ai cittadini stranieri residenti nei due Paesi il diritto di voto nelle elezioni amministrative;

 

  1.  auspica una piena e reciproca attuazione delle rispetteve normative in materia di assisitenza socio-sanitaria ai cittadini stranieri residenti nei due Paesi;

 

  1.  formula i più vivi auguri per lo svolgimento delle prossime Olimpiadi in Brasile nella certezza che – anche alla luce dell’esperienza della Coppa del Mondo di calcio del 2014 – i Giochi saranno un fecondo momento di incontro fra le gioventù del mondo, in un contesto pacifico quale quello brasiliano;

 

 

  1.  Approvare norme che snelliscano gli adempimenti burocratici tra i due Paesi al fine di venire incontro alle esigenze dei settori della cultura, del commercio, dell’industria e della salute, con l’obiettivo di accelerarne le procedure.

 

  1. esprime la sua soddisfazione per i lavori realizzati dalla Commissione parlamentare di Collaborazione Italia-Brasile, ritenendola strumento idoneo a rafforzare ulteriormente i reciproci legami di amicizia e cooperazione;

 

  1. decide di continuare i lavori della Commissione in Italia in una data da fissare di comune accordo, proseguendo in tal modo proficuamente nella collaborazione intrapresa.

 

 

Approvata a  Brasilia il 6 luglio 2016

 

 

 

On. Carlos Zarattini

On. Marina Sereni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Marina Sereni, 2009-2015