Marina Sereni
Marina Sereni
Marina Sereni

 

Da marzo del 2013, sono diventata vice presidente della Camera dei Deputati, ma il mio percorso politico e...di vita, è ormai piuttosto lungo. 

Sono nata l'8 maggio 1960 a Foligno da Ines e Giuseppe, entrambi operai delle Ferrovie. Per qualche anno sono stata accudita da mia zia Orietta che poteva occuparsi di me quando mamma e papà erano al lavoro.
Mi sono diplomata al Liceo Classico “Federico Frezzi” di Foligno e poi mi sono spostata a Perugia, alla facoltà di Agraria che non ho mai concluso. Inutile dire che è stata la passione per la politica a prendere il mio tempo e a portarmi dalla Fgci (mi sono iscritta alla Federazione giovanile comunista nel 1974 dopo gli articoli di Berlinguer sul compromesso storico) al Parlamento italiano nel maggio 2001.
Sono entrata alla Camera dei deputati come deputata Ds, eletta nella circoscrizione XIII (Umbria), Collegio Foligno-Spoleto-Valnerina, e sono stata vicepresidente del Gruppo del Partito Democratico, dopo essere stata vicepresidente del Gruppo L'Ulivo.
Nella Federazione giovanile comunista sono stata segretaria provinciale, poi sono entrata nel Pci, quindi nel Pds e nei Ds.
Dal partito al governo locale, come consigliere regionale dal 1985 e poi, dal 1993, come assessore al Bilancio, alla Programmazione economica e alle Politiche sociali. Tra le cose importanti per me e per la mia regione, in quegli anni, ricordo l’avvio del Contratto d’Area Terni-Narni-Spoleto, la riscrittura del Programma Europeo “Ob 5b”, resa necessaria dalle esigenze della ricostruzione nell’area colpita dal sisma del 1997, l’elaborazione del Progetto Integrato per le Aree del Terremoto (Piat), la legge di riforma della rete dei servizi sociali e il primo “Piano sociale regionale”, approvato nel 2000. Quegli anni sono stati per me molto importanti e formativi.

Non può non far parte della storia di una militante di sinistra umbra il rapporto con il movimento pacifista. Sono stati proprio questi rapporti e questa vicinanza ai promotori della Marcia della pace Perugia-Assisi, che mi hanno fatto entrare in relazione con la politica estera e la complessità delle vicende internazionali di cui poi mi sono occupata per il partito.
Infatti, nel dicembre 2001, Piero Fassino mi ha chiamata a far parte della segreteria nazionale dei Democratici di Sinistra con l’incarico di responsabile Esteri che ho ricoperto fino al 2005 quando, a seguito del congresso di Roma, sono diventata responsabile dell’Organizzazione, incarico che ho ricoperto fino alle elezioni politiche del 2006.

Da responsabile per la politica estera nei Ds ho seguito in particolare le questioni del Medio Oriente, della guerra in Iraq, dei temi della globalizzazione e della lotta alla povertà e al sottosviluppo, del processo di unificazione europea, della riforma delle Nazioni Unite e delle organizzazioni sovranazionali. Ho partecipato in questa veste ai Congressi del Pse e dell’Internazionale Socialista.

Il 7 novembre 2009 sono stata eletta Vicepresidente dell'Assemblea nazionale del Partito Democratico.

Eletta nelle liste del Pd alle politiche del febbraio 2013 per la circoscrizione Umbria, nella seduta del 21 marzo vengo eletta vicepresidente della Camera dei deputati.

 

Mi piace leggere, viaggiare, andare al cinema, quando posso.
Quando non ce la faccio, mi accontento di un dvd.
Passeggiare al mare o in montagna con Stefano e Kyber (il nostro cane) è il massimo!

Marina Sereni, 2009-2012