Marina Sereni
Marina Sereni
<b>949</b> Ore. <b>22%</b> Totale sedute
<b>36</b> Eventi da me promossi
<b>178</b> Interventi e partecipazioni a Montecitorio
<b>146</b> Impegni in Italia
<b>56 </B> Missioni e incontri internazionali
27-06-2008
ACCADEMIA DI PERUGIA: ACCOLTO L'ODG PRESENTATO DAI DEPUTATI PD
“Accolto dal Governo l’ordine del giorno presentato da alcuni deputati del Partito Democratico che impegna l’esecutivo a valutare l’opportunità di adottare iniziative normative volte a restituire integralmente i fondi a favore delle Accademie di belle arti tra cui quella di Perugia” è quanto afferma in una nota l’on. Marina Sereni, Vicepresidente del gruppo PD alla Camera e firmataria dell’o.d.g., che aggiunge: “Come noto il Governo, con il ricorso al voto di fiducia, non ci ha permesso di proseguire il confronto sugli emendamenti, pochi e qualificati, che avevamo presentato in aula, e prima ancora nelle commissioni competenti, nel tentativo di correggere il testo del decreto “taglia ici” in riferimento soprattutto alle modalità di copertura finanziaria. Sono stati infatti tagliati innumerevoli e importanti fondi già stanziati, ridimensionati massicciamente e in molti casi anche azzerati interventi già disposti con legge come nel caso dell’Accademia “Pietro Vannucci. Le Accademie di belle arti storiche d'Italia di Bergamo, Genova, Perugia, Ravenna e Verona, espressione primaria delle identità culturali regionali e nazionali, parti integranti dell'alta formazione nel campo artistico, avevano espresso forte preoccupazione per la soppressione dei fondi ad esse assegnati dalla legge finanziaria 2008; il taglio previsto con il decreto-legge rischia infatti di compromettere la gestione corrente delle istituzioni e il diritto allo studio degli studenti iscritti, nonché la promozione di iniziative di programmazione e di rilancio. Le risorse stanziate dagli enti locali in favore delle Accademie, ridimensionate dai limiti imposti alla finanza locale, risultano insufficienti a garantire il rispetto degli impegni assunti dagli stessi istituti e la continuità della normale attività didattica. Per questi motivi avevamo presentato le nostre proposte emendative e, venuta meno con la fiducia la possibilità di un vero confronto parlamentare, abbiamo comunque presentato un ordine del giorno affinchè il Governo valuti con attenzione le conseguenze derivanti dall’approvazione del decreto e perché vengano ripensate iniziative e provvedimenti che possano garantire alle Accademie il ripristino integrale dei fondi cancellati. I parlamentari del Partito Democratico, auspicando che al Senato sia possibile avere quell’approfondito dibattito che il Governo ha negato alla Camera, seguiranno ancora con attenzione questa materia e vigileranno affinchè il Governo, con l’adozione di provvedimenti concreti e tempestivi, mantenga in ogni caso l’impegno preso ieri con l’accoglimento dell’ordine del giorno”
Marina Sereni, 2009-2015